Come riconoscere un supporto Ergonomico

10414648_764686016885800_3933031401925547248_n

Ma perchè non portare i bambini con il classico marsupio? Quello che troviamo in commercio a buon prezzo, quello che ci presta l’amica con cui lei si è trovata così bene?

Cosa rende un supporto ergonomico e uno non ergonomico? comodo o scomodo?

In commercio si trova qualsiasi genere di marsupio,  considerando che nessuna legge regola la questione “marsupi ergonomici per davvero” troverete sugli scaffali marsupi high-teck prodotti da case famosissime (anche piuttosto costosi) che recano sulle confezioni frasi tipo “il miglior marsupio ergonomico“, “raccomandato da pediatri e fisioterapisti” e altre varie amenità… le commesse dei negozi tipicamente confermeranno l’ergonomicità del prodotto e voi uscirete dal negozio convinti di aver acquistato il meglio per il vostro bebè .

Purtroppo molti dei marsupi in commercio non sono ergonomici, vediamo come riconoscerli:

che cosa dobbiamo guardare  nell’acquisto di un buon marsupio?

1) la larghezza della seduta.

10325393_764686026885799_5764444686667613999_n

Un supporto ergonomico deve avere un pannello che alla base sia largo almeno 20 cm.

Tale misura deve garantire che  il bambino sia seduto (posizione a M, stoffa che sostiene da ginocchio a ginocchio come nella foto dell’amaca) e non appeso con le gambe a penzoloni (foto sgabello).

20 cm è la misura minima indicata per un neonato, per bambini più grandi il pannello dovrà ovviamente essere più largo. Per questo motivo esistono in commercio marsupi ergonomici o mei tai con larghezza del pannello regolabile o disponibili nelle versioni baby o toddler.

Le fasce lunghe invece non hanno bisogno di taglie o regolazioni, le legature realizzate correttamente permettono di portare nella posizione fisiologica indipendentemente dalle dimensioni del bimbo.

2) Cinghie regolabili e spalacci comodi, larghi e imbottiti

Un buon marsupio deve poter essere stretto bene per essere comodo, i marsupi che non consentono di portare il bambino ben aderente non saranno comodi.

3) La posizione alta

I supporti ergonomici consentono di portare i bambini sopra il proprio ombelico. I marsupi che propongono posizioni più basse risultano irrrimediabilmente molto scomodi sia per il portatore che per il portato.

4) Lo avete provato?

L’ultimo consiglio che mi sento di darvi è forse il più importante, prima di investire denaro in un marsupio cercate qualcuno che lo usi e che vi consenta di testarlo e provarlo.

Qui trovate un elenco di fascioteche, per la zona di Monza potete contattarmi e sarò lieta di mettervi in contatto con mamme esperte di marsupi ergonomici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...